lunedì 4 gennaio 2010

Quella sera dorata

Quest'anno vedremo, sul grande schermo, molti film ispirati a libri di successo. E' il caso di "L'eleganza del riccio" di Barbery Muriel e di "Quella sera dorata" di Peter Cameron che ho appena finito di leggere. La lettura del libro di Cameron procede scorrevole: la tecnica usata è "cinematografica", una sceneggiatura già scritta a cui mancano solo volti e suoni. Il giovane Omar decide di scrivere una biografia su uno scrittore sconosciuto morto prematuramente e per questo si reca in Uruguay dove vivono i suoi eredi. Omar si trova così a convivere in una famiglia dagli equilibri delicati (ne esiste una senza?) e involontariamente scopre un sottile gioco di sentimenti e di rancori celati sotto quel velo di Maya che copre ogni nostra vita. Scoprire quel velo lo imprigionerà in una nuova esistenza dove per alcuni ci sarà un epilogo felice, per altri un destino di solitudine.

3 commenti:

ghetti marco ha detto...

Leggere un libro, recarsi al cinema, magari per vedere il film, tratto dal tal libro, come accade ora per " l'eleganza del riccio", sono considerati svaghi. Hanno a volte in se anche una valenza culturale, ovviamente non sempre, a volte servono solo per dare un poco di svago, come nel caso dei " cinepanettoni", i famosi film di Natale, campioni d'incassi, monopolio di De Sica Cristian. Oggi è uscito il risultato di un'indagine condotta da Comunicazione Perbene, secondo la quale,chi guarda la tv, non sopporta la maggior parte dei programmi trasmessi dalle reti televisive. Io sarei d'accordo, visto che non guardo la tv, mi repellono le programmazioni attuali, ma pero' ritengo che 1.470 mail inviate, non siano un campione molto rappresentativo della maggioranza. Comunque spero che questa informativa, visto che è stata diffusa ampiamente, ottenga una qualche attenzione dai dirigenti, di quella rete unificata che è Rai e Mediaset, oramai un corpo unico, e facciano migliorie nella programmazione. Unico rischio è lo stallo, perchè peggiorare è impossibile. Saluti Graziella.

Eco della Terra ha detto...

io sto leggendo il libro da cui è tratto un film non recente: blade runner...la frase su Tolstoj è bella, l'ho usata anche io in un blog tempo addietro, che fa coppia con una frase di Gandhi

graziella mazzoni ha detto...

per Eco della terra

qual'è la frase di Gandhi?