martedì 12 luglio 2011

Un mondo di plastica





Stamattina un mio conoscente geometra mi ha riferito un rapido calcolo: sul cantiere dove stanno lavorando ci sono 10 operai che bevono una media di 2 caffè al giorno in bicchieri monouso. Gli operai gettano nell'ambiente, ogni giorno, 20 bicchieri da caffè. Ogni settimana ne gettano 100 e ogni mese 400. Il geometra ha contato anche i bicchieri piu grandi, quelli per l'acqua e ha stabilito che quel cantiere, con solo 10 operai, getta nell'ambiente e quindi nel nostro futuro, circa 800 bicchieri monouso al mese. Il neo sindaco di Napoli Luigi de Magistris con l'ordinanza 972 del 23/06/2011 (punto 9) ha vietato ai pubblici esercizi di utilizzare contenitori monouso e bottiglie di plastica per la somministrazione di acqua ed altre bevande. La sanzione per la violazione di questa ordinanza è di euro 500. In un paese civile, in una regione sommersa nei rifiuti come la Campania, tutti dovevano esultare a questa notizia, invece no. Le associazioni dei consumatori si sono ribellate e hanno chiesto al sindaco di ritirare l'ordinanza perchè si nega ai cittadini il diritto a tutelare la salute personale. (!!??). Se siamo sopravvissuti alle montagne di rifiuti per strada, ai veleni seppelliti nella terra, allo smog delle nostre città, ai roghi quotidiani, sopravviveremo sicuramente anche a un innocuo, ecologico, bicchiere di vetro.

3 commenti:

marco ghetti ha detto...

Le cattive abitudini si radicano subito nella gente, poi la difficolta' sta nel fare inversione di tendenze negative, Napoli oggi ho visto al Tg è di nuovo sommersa di rifiuti. E' una battaglia epocale, Dde Magistris o altra persona poco importa, ci sono molti comportamenti poco virtuosi all'origine di tutto questo. Bentornata.

marco ghetti ha detto...

Auguro un buon ferragosto a te Graziella e a tutti coloro che visitano il tuo blog.

graziella mazzoni ha detto...

buon ferragosto anche a te e a quelli ( pochi in verità in questo periodo) che seguono il mio blog.