lunedì 5 gennaio 2009

Divieto di accesso

Tra pochi giorni riprenderanno le udienze sul processo dei rifiuti in Campania: tra gli imputati il governatore Antonio Bassolino. Un'assurda ordinanza ha vietato il processo, nel carcere di Poggioreale, alle telecamere e ai registratori. Tra il silenzio generale solo il giornalista Daniele Martinelli ha deciso di fare ricorso al Tar della Campania. Mi sembra un'iniziativa da sostenere.
Articoli:

3 commenti:

ghetti marco ha detto...

L'Italia va avanti nella sua deriva, di questo ne ero certo, ma era facile previsione. Le caste si sono arroccate a difesa dei LORO SMODATI PRIVILEGI. Sono divenuti Moloch ingordi, quindi intoccabili, fuori da ogni regola e legge. Come si è potuto leggere qualche giorno fa quando una scolaresca è andata in gita al senato. Ne sono usciti talmente delusi che hanno visto di scrivere al presidente Napolitano la loro indignazione, per il comportamento dei senatori, i pochi che poi erano presenti. Immaginiamo poi cosa vuol dire andare al processo, dopo che per anni hai fatto i tuoi "privati affari" in atto pubblico. Ora siamo molto peggio messi del 1992, anno mitico di "Mani pulite", allora si vedevano i processi trasmessi in tv, ora tra un Lodo Alfano e una Cirielli, una negata autorizzazione a procedere,la casta si difende dalla legalita'. Noi siamo divenuti solo ed esclusivamente numeri,di nessun conto, noi contiamo solo perchè siamo un rimborso elettorale. Ovviamente il nome di Martinelli si conosce solo se vai in rete, in certi blog, Grillo in primis, altrimenti si conoscerebbe solo il piu' noto Paolini, famoso per apparire alle spalle del (giornalista?) di turno in collegamento tv. Penso che tutto questo sia accaduto soprattutto per nostra colpa, noi sempre troppo concilianti con i nostri politici, purchè appartenga alla parte che piu' ci piace,non che ci rappresenta,perchè oramai nessuno piu' rappresenta l'onesto cittadino.Continuo personalmente a sperare che il risveglio sia vicino,che il torpore cessi, che si accenda la scintilla, il fuoco dei cittadini che bruci i nostri politici infami e infingardi. Saluti ecologici e puliti.

ectobius ha detto...

Quale segnale, che abbia la possibilità di essere compreso e possa smovere questa massa di commedianti della politica, possiamo inviare? Basterà, a suo tempo, non votare annullando la scheda?

graziella mazzoni ha detto...

@ ectobius

Nelle ultime elezioni io non ho votato. E non ascolto più i discorsi sul diritto al voto, sulla democrazia ecc.
Io vivo in una terra difficile, mangiata dalla politica criminale; come potevo andare a votare?
So anche che non basta astenersi dal voto. Ma altre strade immediate non le conosco.