domenica 12 aprile 2009

Seminare

Gli eventi luttuosi di questi giorni rendono questa Pasqua triste e malinconica.
"Non c'è lo spirito adatto" ha detto una mia amica. Anche noi, per il terremoto dell'80, dormimmo una settimana in auto, le nostre case non erano crollate , eppure io mi ricordo quella strana paura di non poterci tornare. Ieri ho seminato nel mio orto(nella foto): melanzane, pomodori, insalata, peperoni. Solo con l'acqua, in genere, ottengo discreti risultati. In questi pensieri in libertà, ne cito anche un altro: la terra è la vera ricchezza. Basta cementificarla! Coltiviamola. "l'essenziale è invisibile agli occhi" è la frase che vi auguro sempre di ricordare. Auguri ai miei cari. Auguri a chi in questi giorni ha sofferto tanto. Un abbraccio a Roberto Saviano. Auguri a Marco Ghetti e a Ectobius, fedeli e intelligenti lettori di questo blog, auguri a Sara, Adele, Giulia, Roberto. Auguri al difensore civico di Aversa, dott. Nicola Cantone e un grazie per la sua civilissima disponibilità.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Auguri anche a te, amica mia
Adele

ghetti marco ha detto...

Grazie, come sempre gentilissima.
Le cose che tu hai piantato oggi, in Romagna le pianti il mese prossimo,ovvio, siete a sud. Vedendo la tua terra, mi è subito venuto in mente il fatto che tra sette mesi io lascio l'agricoltura, il mio lavoro, scelto da me, senza costrizione. Lo faccio per protesta, piu' che altro. io non professo solo idee, le applico, altrimenti sono solo chiacchiere. Ho tenuto alcuni incontri, per protestare, ma ovviamente nessuno se ne occupa, tanto gli agricoltori sono "fessi"e pagano sempre, zitti, obbedienti, anche se le norme che vanno in vigore in Emilia Romagna, non toccano non solo la Campania, ma nemmeno la regione Marche per fare un esempio. Non si è mosso nessuno per combattere con me, mi hanno applaudito alla fine del mio lungo intervento, grazie della comprensione!!!Io sono stufo di farmi pressare da burocrati pagati anche da me, pagati per comminarmi una multa perchè non faccio l'adeguamento della mia attrezzatura, per vari motivi. Io ho passato la mia vita a pensare con la mia testa, non intendo cambiare ora. Scusate lo sfogo, che nello spazio ridotto di un post, letto da persone nemmeno romagnole, sembrera' un poco delirante, ma mi sono permesso di fare un uso privato dello spazio di Graziella. Un saluto a tutti voi.

graziella mazzoni ha detto...

per marco
se vuoi scrivimi un post sulla tua situazione (sintetico, altrimenti non lo legge nessuno) e io lo pubblico qui e sul blog dell'espresso.
La multa la fanno a te che non adegui le attrezzature e nessuno controlla quanto cemento si usa per costruire una casa......e poi dicono che Grillo non ha ragione quando dice che il oggi il vero atto rivoluzionario è il buon senso...

ectobius ha detto...

La parmigiana!
Con le melanzane dell'orto fritte o grigliate?

ectobius ha detto...

Hanno seminato in terra d’Abruzzo, tra le macerie.
Il raccolto sarà abbondante, ma per il cinquantuno per cento avvelenato e per il resto di pessima qualità.
Consoliamoci con la parmigiana del tuo onesto orto, Graziella.

ectobius ha detto...

E potrei consolarmi ancora meglio con la pastiera, il dolce più delizioso che ci sia e che solo voi campani sapete preparare.