martedì 19 maggio 2009

Non solo roghi

15 commenti:

Anonimo ha detto...

A Marcianise ci sono, ormai, piu comitati che famiglie. Ma senza le istituzioni siamo niente.... abbiamo perfino , con una lettera, chiesto l'aiuto ai militari americani...la gente è stufa di sentire parlare dei roghi campani.
Un saluto a Graziella e complimenti per il blog intelligente e interesante
Angela, Marcianise

ghetti marco ha detto...

Angela, non esiste piu' l'emergenza rifiuti in Campania, lo ha detto Capezzone, tutto risolto, i roghi, poi non sono mai esistiti, li ha mai visti in un TG?. Non esistono nemmeno i disoccupati, invenzione di una sinistra in agonia. Oggi sono uscite le motivazioni del processo Mills, il premier andra' in parlamento, a dire le solite " grandi" verita'. Tutta colpa dei giudici comunisti, che si scagliano per guerra politica contro lui, quasi un santo poveruomo. Se Mills aveva i 600.000 dollari, si sara' corrotto da solo, assegno magari intestato " a me medesimo". Siamo noi quelli con pochi argomenti Roberto??? O sono i media, i sodali di un uomo MISERRIMO che prendendo per il culo gli italiani, furoreggiando con i vari " lodo", dal lodo Schifani, al poi corretto lodo Alfano, fatto per riparare SOLO LUI DALLA LEGGE. Siamo alla frutta per fortuna, questa Italia morira', solo per troppa stupidita' dei suoi abitanti. Un saluto ad Angela e Graziella.

graziella mazzoni ha detto...

Caro Marco
nessuno ha pochi argomenti. Chi vede in faccia alla realtà ne ha moltissimi di argomenti.
Sono un po' stanca di tutto, è tutto cosi difficile da spiegare.
Un caro saluto.
Ps: del resto non discuto nemmeno, qualunque uomo con una carica istituzionale non dovrebbe nascondersi dietro nessun "lodo".

graziella mazzoni ha detto...

Ancora una presazione a Marco.
Chi vive qui non sa più con chi prendersela: c'è una parte della Campania che fa la differenziata e una piccolissima minoranza che si batte per la salvezza del suo ambiente. Tutto il resto è imbriligliato in complesse situazioni (gare di appalti e consorzi difficili) ed poi c'è la maggioranza di persone che se ne sbatte dell'ambiente, dei roghi, e dei cumuli di rifiuti. Lo vedi? anche le mie idee iniziano a essere confuse....

Anonimo ha detto...

Ciao Graziella, mi stavo chiedendo per quale ragione nella cittadina in cui io abito (veneto) non si sente mai parlare di rifiuti e discariche, Si fa la raccolta differenziata da anni, esiste l'isola ecologica dove vengono portati tutti gli oggetti più disparati che vengono regolarmente riciclati. Non esistono discariche..voglio dire, ma non siamo tutti persone normali e uguali? Perchè al sud non si riescono a controllare i rifiuti? Poi un piccolo off topic, passo ogni tanto da Grillo sul suo Blog,dove tu scrivi solitamente.
Ho la vaga impressione che sia scaduto in modo irreversibile, alcuni anni fa, esisteva il dialogo, spesso acceso, ma non si arrivava mai ad eccessi come si leggono da un pò di tempo a questa parte. Ci sono alcuni elementi che andrebbero bannati a vita, ma evidentemente fanno gioco a Grillo per aumentare i post giornalieri e più visitatori ha e più guadagna..mi sembra un gioco al massacro, ma se va bene a voi che lo frequentate, non ho altro da dire. Buona fortuna con il tuo blog
Francesco

Anonimo ha detto...

No Marco, voi non siete senza argomenti. Non lo penso. Penso semmai che ne avete tanti e non è detto che siano sempre validi però. Questo è il punto. Ritengo che tutte le persone di buon senso hanno argomenti. Spesso giusti, spesso ideologici, a volte confusi, a volte campati in aria.La differenza è che io vivo eternamente nell'interrogativo, cercando senza accecamenti di trovare un ragionevole dialogo, altri vivono nella certezza assoluta della verità. Tra questi io colloco te, non me ne volere. Tu hai la verità assoluta e lo si evince nell'ultima frase scritta: gli abitanti di questo paese sono tutti stupidi. Tranne te e ovviamente quelli in linea col tuo pensiero. Allora la mia domanda è: chi è tra me e te l'intollerante? Chi è tra noi lo stolto stupido che non accetta modi di vedere diversi? Chi è tra me e te quello che sa che un conto è parlare di Marcianise e altro è parlare del caso Mills? E a proposito del caso Mills è evidente che se Mills è stato corrotto da Berlusconi,il premier è un mascalzone, ma non ti viene il dubbio che potrebbe anche non essere così semplice la faccenda e che Mills sia stato effettivamente pagato lecitamente per attività professionali sennò non si spiegherebbe come mai su quei soldi abbia pagato le imposte allo stato inglese? Io non lo so, e davvero trovo sorprendente che tu sappia realmente come stiano le cose. Per "realmente" intendo dire che tu abbia letto le sentenze, i documenti del processo, che abbia seguito davvero la vicenda da molto vicino e che soprattutto non ti mescoli a quel coro del pressapochismo tipico della sinistra italiana che argomenti ne ha, hai voglia se ne ha! A mio parere troppi e troppo fantasiosi.

Cordialmente.
Roberto.

graziella mazzoni ha detto...

per Francesco
hai ragione a non capire. Qualche giorno fa, parlando con l'assessore che si occupa dei rifiuti nella mia città che mi spiegava l'iter delle gare di appalti le difficolta dei consorzi ecc, gli ho chiesto: ma perchè tutto questo non avviene da Roma in su?
Per quanto riguarda il blog di Grillo voglio ricordarti che le sue battaglie hanno un fondo di nobiltà che nessun programma di nessun politico ha mai avuto ( parlamento pulito, ambiente )La vera ragione del suo declino sono i commenti, volgari e scurrili, del suo blog che compromettono tutto. E poi la gente si stanca di tutto ... anche delle cose giuste.
Mi fa piacere se continui a seguirmi .
Buona giornata.

Anonimo ha detto...

Gentile Graziella, quando trovo una persona come te che è disposta al dialogo, è un piacere. Forse il problema dei rifiuti, diciamo da Roma in giù,tanto per dare una collocazione geografica, è particolarmente appetito dalle organizzazioni criminali che tutti sappiamo. Il grosso guaio è che ci prendono di mezzo le persone normali, quelle che devono confrontarsi ogni giorno con la vita e la sopravvivenza.
Non sono d'accordo assolutamente quando si dice che "questa Italia morirà" perchè non bisogna vederla dal punto di vista che l'Italia intera è tutta marcia! Conosco realtà che sono modelli di vita,anche se si deve lottare ogni giorno. Per il caso "Mills" ne leggo di tutti i colori, su tutti i giornali e i media. Ci sono innocentisti e colpevolisti come sempre, comunque Marco Ghetti, se fossi in te cercherei di usare un linguaggio consono ad un blog pubblico, non riesco a capire perchè per far passare la propria idea, la si debba colorire sempre e comunque con frasi pesanti e nell'esprimere le proprie idee serenamente, non guasta, anche per chi si approccia al blog. Credo si debba convenire che Berlusconi è sotto attacco dal 1994 quando ricevette il primo "avviso" di garanzia in "differita" perchè prima passato ai giornali, mentre lui era presidente del G8. La gente normale che è la maggioranza, e non credo siano tutti deficenti, seguita a votarlo,non per niente è al suo quarto mandato. Poi la perla: l'attacco portato addirittura dalla famiglia nella persona di sua moglie, la quale butta in piazza il suo rancore (orribile!) Ora il Times che fa figure barbine, ritrattando l'intervista alla madre di Noemi. Poi arriva a pochi giorni dalle elezioni (aspettare magari il dopo elezioni no vero?) l'altra bomba-carta più mediatica che altro, facendo inviperire gli elettori del centro-destra che ora minacciano di invadere le piazze d'Italia. A cosa porta tutto questo? Alla voglia di guerra civile? la lotta di fratelli contro fratelli? uccisioni, sangue che scorre per le strade? e poi? ci ritroviamo veramente con un'Italia distrutta come e peggio del dopo-guerra. Io ero un bambino appena finita la seconda guerra mondiale, ho camminato nelle macerie della mia città, abbiamo patito la fame per anni, sino ad arrivare al famoso boom degli anni 60. Ma 18 anni di patimenti sono esasperanti dopo 20 anni di fascismo, di cui io, fortunatamente, non conosco il periodo se non attraverso le testimonianze dei miei genitori. Credo che si stia esasperando una situazione che potrebbe essere e diventare una tragedia senza tra l'altro avere, nessuna alternativa a questo esecutivo. Franceschini credo sia un uomo di paglia buttato li per distogliere l'attenzione dai gravi problemi di una opposizione ormai morente. Io sono convinto che soffiare sul fuoco del disagio, non porti a niente. Graziella, sono convinto che Grillo fosse partito con tutte le più buone intenzioni per cercare soluzioni nuove, ma il suo blog, ora, è impresentabile e se aveva costruito qualcosa di buono in passato, se lo sta bruciando tutto, per colpa di alcuni che lo usano per i loro maldestri interessi di parte. Se fossi in lui, farei un post dove potrebbe minacciare la chiusura del blog se i commenti non torneranno a livelli accettabili, ovvero di uno scontro politico e non a senso unico. I dibattiti sono belli se c'è contraddittorio, altrimenti restano terra bruciata su cui nulla si può costruire. Grazie di avermi accolto Graziella, non preoccuparti che da me non uscirà mai un'offesa verso chiunque, il rispetto è l'arma migliore per un dialogo costruttivo. A presto.
Francesco

graziella mazzoni ha detto...

Ai commentatori
Sono stata costretta a censurare e a non pubblicare alcuni commenti che ritengo offensivi e scorretti. Questo spazio e' MIO e io pubblico solo quello che ritengo sia utile per un dialogo costruttivo. Ci sono tanti spazi sui quali si puo sfogare la propria rabbia e la sicurezza di essere dalla parte giusta. Vi prego di essere piu brevi nei commenti (appesantiscono molto i blog) e vi prego di rispettare tutti. Soprattutto chi non la pensa come voi.
Grazie a tutti ( anche a quelli che non scrivono commenti....)

Anonimo ha detto...

Questa mattina mi sono cibato di 140 pagine del processo Mills pubblicato dal Corriere della Sera. Oltre non ce l'ho fatta proprio. Risultato? Mah....io sfido chiunque di buona volontà a capirci veramente qualcosa. Intrighi colossali, nomi, nomignoli, dirigenti, traduzioni, sentenze, richiami, decreti, leggi, comma.... :)
D'altra parte mi son detto, ma perhè devo riuscirci io se giudici, magistrati, corti di giustizia di interi paesi non ne sono venuti mai a capo da oltre 15 anni?
Questo rafforza la mia idea sul fatto che c'è in giro troppa frammentazione, troppe cose dette e non capite a fondo. Oppure qualcuno di buona volontà mi documenti senza facile opinionismo, la faccenda sulla legge Mammì che regola i diritti sui mezzi radiotelevisivi. Certo se ci si limita a leggere i titoli degli articoli di tizio e Caio, tutto sembra semplice. E questo non fa parte del mio modo di analizzare le cose. Voglio prove documentate e non estrapolate e decontestualizzate. Scusate, mi fa male la testa. Buona giornata a tutti.

Per Francesco

Intanto benvenuto.
Dal blog di Grillo sono stato letteralmente cancellato a vita solo per aver espresso con il mio solito garbo (almeno credo) un pensiero non in linea con quello del comico genovese. Sono deluso non per la cancellazione, ma per essere stato bannato dal Blog che si reputa per eccellenza il Blog dell'anticensura, dell'informazione vera a tutti i costi. E comunque sono simpatizzante delle battaglie serie di Grillo che camperà di suo, anche senza le mie modeste opinioni.
( Graziella non ci mettere troppa fretta però....qui già siamo tutti ipertesi.E' difficile essere sintetici sempre).


Roberto
:)

Anonimo ha detto...

in questo paese abbiamo perso la forza e la voglia di indignarci , diceva qualcuno, in questo paese non servono eroi o martiri come falcone, borsellino e tanti altri , abbiamo bisogno di modelli da imitare, cloniamo i buoni sentimenti, infettiamoci della voglia di arrabbiarci .
Carmine

graziella mazzoni ha detto...

Carmine mi ha chiesto di pubblicare un altro suo commento per timore che il primo, scritto di fretta, potesse essere frainteso.

"in questo paese molti sono morti compiendo il loro dovere, sono morti diventando eroi e martiri e forse anche dimenticati, se non per qualche statua o lapide sparsa qua' e la' Abbiamo bisogno di modelli da imitare , cloniamo i buoni sentimenti , infettiamoci della voglia di arrabbiarci" Carmine

Anonimo ha detto...

POST FUORI TEMA (chiedo scusa)
GRAVE SITUAZIONE FINANZIARIA DELLA SCUOLA

In questi giorni anche io ho firmato una circolare arrivata dal dirigente della scuola in cui insegno, l'altro ieri fu pubblicata anche da L'Unità che nel numero di oggi la ripropone. Potete visionarla qui:

( http://www.unita.it/file/88_lettera%20scuola5.pdf )

Abbiamo avuto l'incarico di fotocopiare per ogni numero di studente una copia per indirizzarla ai genitori. Il contenuto della lettera denuncia la grave crisi finanziaria che attraverserebbe la scuola solo da quando si è insediato il governo di centrodestra naturalmente, perchè solo otto mesi fa, come tutti sanno, la scuola italiana era un paradiso di cultura, di creatività, di sapienza e di scienza senza eguali.

La lettera recita nella sua parte più interessante: "Le conseguenze sui vostri figli"....

Alunni che restano senza docenti, aule inagibili, e scuole costrette ad elemosinare persino la carta igienica.

Io ricordo da 10 anni a questa parte di aver sempre dovuto chiedere carta igienica, sapone, tovaglie, tovagliette e quant'altro alla rappresentante di classe di turno, mamme volenterose.
Ricordo da sempre che scuole ti tutti i gradi fino alle aule delle facoltà universitarie hanno avuto le loro aule inagibili, spesso usate come laboratori poco frequentati, magazzini ecc..
E da sempre ricordo questa diatriba sulle ore non coperte da insegnanti, cosa che ci ha infuocati in collegi, riunioni e convegni.So di non essere l'unico perchè ho molti colleghi con cui mi confronto e da nord a sud le cose non sono affatto diverse, se non per una leggera differenza nel senso civico di ognuno.

La mia riflessione è dunque la seguente: sapete quando i computers hanno bisogno di una riformattata? Ecco. Il lavoro che dovrebbero affrontare i sindacati italiani sarebbe quello di riformattare il proprio operato e non raccontare balle camuffate da buonismo per avere consensi dal mondo del lavoro e aspettando che l'Unità le pubblichi.

Cordialmente.
Roberto.

Anonimo ha detto...

(Roberto 20 maggio 2009 12.10), grazie del benvenuto, vorrei solo dirti che a me è successa esattamente la stessa cosa tua sul blog di Grillo. Sono sempre stato rispettoso e credo, onesto con me stesso e penso con gli altri. Ma ad un certo punto mi hanno chiuso ogni possibilità di postare e la cosa mi è sembrata alquanto strana, pensando appunto alla campagna di anti-censura fatta da Grillo. Ero anche amico di Anna Maria Farina, una persona squisita che scriveva sempre cose molto intelligenti e con grande educazione, oltre ad un italiano perfetto. Poi anche lei si è defilata, penso non abbia sopportato il brusco cambiamento del modo di trattare gli ospiti. Non preoccuparti Graziella, non sarò prolisso, anzi mi fermo quì per non sovraccaricare ulteriormente il blog. Spero che avremo altre occasioni per scambiare opinioni, sia politiche che di largo respiro. Un saluto più che cordiale a tutti i partecipanti, vorrei dire che è un piacere non leggere offese e non sentirsi dare del deficente ad ogni piè sospinto. Un ringraziamento particolare a Graziella, gentile padrona di casa.
Francesco, Ferrara

Anonimo ha detto...

Una precisazione, ho firmato Francesco, Ferrara, in realtà abito a pochi km appena dopo il fiume Po, quel tanto che basta per trovarmi nel veneto, grazie e scusate.
Francesco