mercoledì 27 agosto 2008

Il salotto d'Italia




Carinaro (CE)

8 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao graziella
ho scoperto il tuo blog dal pensatore..
ma queste foto sono degli ultimi giorni vero?

lele

Serenella ha detto...

Graziella complimenti per il servizio fotografico, ma cassonetti lungo le vie ce ne sono in qualche angolo nascosto?
Al nord le emergenze si vedono quando le montagne raggiungono il bordo + alto del cassonetto o campana dove i primi rifiuti sono stati inseriti. Per salotti & co resterebbero così per strada anche da noi , si deve portare tutto alla apposito centro raccolta per materiali speciali, nessuno li porta via dalla strada, neanche sant'antonio purtroppo. Grazie anna

Anonimo ha detto...

Solo in campania si vedono divani buttati per strada. Nel resto del mondo, quello civile, si conferiscono alla discarica più vicina, si rendono indietro al negoziante che ci vende quello nuovo, si regalano alle varie associazioni che ne hanno bisogno, ma comunque, mai, si buttano per strada

ucciu merda ha detto...

che pena mi fanno quelli che dicono SOLO IN CAMPANIA SUCCEDONO STE COSE !!!

Noi umani siamo una brutta razza.

ciao graziella


sicuramen5te sei già informatissima....
http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=2479

graziella mazzoni ha detto...

Le foto sono dello stesso giorno del post. Devo per forza contraddire qualcuno. Purtroppo è vero che certe cose accadono soprattutto in Campania. Fa male, è vero, ma è la realtà. Vi confesso che molte foto evito di pubblicarle, perchè me ne vergogno.
Grazie a a tutti per i commenti, sempre graditi.

Rafael ha detto...

vai avanti cosi graziella. stai facendo un grandissimo lavoro di informazione "pulita" e trasparente, mentre il nostro grandissimo premier si diverte a fare le foto per le strade di una Napoli "ripulita".... que cabron y cojone tambien!!!!

un saluto affattuoso dalla espana.

rafael

Paola Villari ha detto...

Caro Rafael,
il grande merito di questo blog e dell'autrice che lo gestisce è quello di essere totalmente apolitico. Fanno sorridere quindi le considerazioni e i pettegolezzi che hanno indebolito la nostra società. Parlare a vanvera del cavaliere o di chi lo ha preceduto, o di chi gli succederà, non aiuta nessuno a capire il vero male di questo paese, anche perchè se la si vuole dire tutta, era emergenza prima del cavaliere, è emergenza durante il cavaliere e di questo passo, sarà emergenza anche dopo.I campani, mi spiace dirlo, dovrebbero capire che l'emergenza è nella loro coscienza, prima di tutto. Ed essendo campano lo dico anche a me stesso. Saluti.

Anonimo ha detto...

Purtroppo in ogni luogo d'Italia ci sono gli incivili che abbandonano mobili usati ed altro (materiale edile, manufatti in amianto,ecc.) alla periferia della propria città o addirittura presso i cassonetti anche in centro città.
Eppure per lo smaltimento di rifiuti ingombranti esiste apposito servizio gratuito del comune.Basta telefonare ad un numero verde.