domenica 15 febbraio 2009

Amara Terramia

I rifiuti che prima soffocavano le città campane si sono spostati nelle campagne. Cumuli di rifiuti che stanno definitivamente cambiando il volto di questa terra. Ogni genere di scarto si abbandona sui cigli delle strade, nei fossati, nel primo viottolo nascosto. E poi si dà fuoco a tutto per ricominciare da capo. Di questa drammatica situazione i primi colpevoli sono i campani, e poi i politici (destra e sinistra). Mi chiedo con quale coraggio si può scaricare un furgone di pneumatici in mezzo all'erba e che forma di pazzia può spingere a dargli fuoco. Siete o no figli di questa terra? Figli ingrati. Riempitela di veleni la vostra terra, mortificatela. Fatelo voi e lasciatelo fare agli altri. La terra non è come gli uomini. La terra non dimentica mai.

14 commenti:

ghetti marco ha detto...

Nel vederti tornare alla tua vecchia battaglia per ripulire la tua terra, mi è venuta in mente una domanda da farti. Ovviamente la risposta non è d'obbligo, anche perchè tu potresti in buona fede non saperla. Penso che tu sia conosciuta dalle tue parti, anche da coloro che non vanno in internet, cosa pensa la gente della tua battaglia accanita per la pulizia, per la salute, per il decoro, si sente a te vicina e solidale, oppure ti trovano solo una che spacca i suddetti con il solito mantra? Ovviamente mi riferisco alla maggioranza delle persone della tua citta', che hai gente che ti ammira e ti stima lo vedo anche dal tuo blog. Alcuni giorni fa o visto su un giornale locale, nella cronaca di Rimini, una foto dei cassonetti della zona indicata. Vicino ad uno di essi non piu' di tre sportine piene di rifiuti. L'articolo faceva riferimento alla napoletizzazione dei rifiuti che era in corso in quella zona. Mi sei venuta in mente Tu, avrei voluto fartela avere, ma le mie condizioni non me lo permettevano. Saluti solidali a te.

graziella mazzoni ha detto...

Caro Marco
la maggior parte delle persone della mia zona questa realtà non la vede più. Ci siamo abituati tutti all'orrore. E il vero dramma è questo, non sono i rifiuti per strada. Ho ricevuto in questi anni molte e-mail: sono,sopratutto, persone di altre regioni. La gente di qui non vuole sapere, non si guarda più intorno. Nella mia città il mio blog lo leggono in pochissimi, e anche chi mi conosce non sa niente di questa mia piccolissima battaglia personale.
Non so come altro spiegarti, ma è la triste realtà. Un solo piccolo aneddoto: quando è stato pubblicato sul blog di Grillo il mio primo video sui rifiuti( la prima grande emergenza) una mia cara amica mi ha chiesto cosa conteneva il video: io le risposi che il tema era la spazzatura e lei mi disse che non le interessava perchè se voleva vedere ancora rifiuti bastava si affacciasse dal suo balcone....

Anonimo ha detto...

Cara Graziella, ricordati che c'è sempre una maggioranza silenziose, in ogni occasione. Quindi non mollare, quelli che non parlano e non scrivono, forse sono già dalla tua parte e apprezzano in silenzio quello che di buono ancora c'è.

Roberto.

graziella mazzoni ha detto...

Ho ricevuto qualche e-mail di "protesta" per dirmi che qui ci sono molte persone che s'impegnano ecc. Mi sembrava inutile sottolineare che quando parlo di abitudine e di disinteresse mi riferisco alla maggioranza delle persone. Anch'io so benissimo che ci sono molte persone che da anni s'impegnano coraggiosamente per difendere la terra campana e c'è chi, come me, si addolora ogni giorno per questo stato di cose.
Lo so, lo so, che ci sono. Ma non è sufficiente. Le nostre voci, troppo deboli, saranno soffocate da chi continua ad agire per interesse e da chi non si rende ancora conto che questa terra campana è in agonia.

ectobius ha detto...

L’animale uomo uscì dalla foresta e sopravvisse grazie alle sue capacità di manipolare, creare. In altri termini per merito della tecnica.
Avrei voluto vederla questa bestia ancora lì nella giungla... o anche nella savana... senza artigli, senza denti, senza riflessi fulminei, che non è capace nemmeno di correre, questa bestia! Co ‘sti piedi che valgono niente per arrampicarsi e senza coda prensile. Insomma inadeguata... ‘na sschifezza!
E per questo che siamo stati costretti a costruirci sempre nuovi habitat! E’ la nostra specialità! E’ con questo sistema che siamo sopravvissuti!... Sopravvissuti come specie, dico... creandoci habitat! Ma abbiamo continuato oltre il limite, senza controllo fino a quando dell’habitat ne abbiamo fatto strame.
La tecnica, oggi, da mezzo di sopravvivenza si è trasformata in rischio, e i danni già superano i vantaggi.
Ma, nonostante tutto, la tecnica la fa ancora da padrona. Si è alleata col capitalismo e la stessa scienza, come conoscenza e raziocinio, si è messa al suo servizio.
Il danaro è la molla. Il danaro che da mezzo ormai è un fine.
Accumulate danaro, arricchitevi! Succeda quel che succeda!
Danaro e PIL!
E usa e getta... usa e getta! E di questo mondo ne abbiamo fatto un immondezzaio!... Cagatoio!
A volte ci facciamo prendere dalle nostalgie: della terra incontaminata, del genuino... sogniamo... "Chiagne e futti!"
E allora surroghiamo tutto, anche quello che sembrava non surrogabile: la sinistra politica con la margherita!... lo slogan ha sostituito il ragionare deduttivo... il pietismo è ottimo surrogato alla solidarietà... E droga per la gioia di vivere!... Gomma americana al posto del fumo Gnam gnam, ‘ste mandibole!... e col palloncino... Plac!... La chiacchiera al posto del parlare… e i messaggini... TV spazzatura, videogiochi a surrogare i contatti umani... E per la solitudine ci sono anche le bambole di gomma.
E via a creare e distruggere.
DiscaricheInceneritoriDiossine!... E mica solo diossine! Mutazioni! Il mondo rimodellato, ricreato... Il cagatoio!... Il nuovo creato che porta in sé e per sé il proprio assassinio! “Noi siamo Dio! Noi creiamo!".
Creiamo e distruggiamo! Creiamo! Distruggiamo!... Usa e getta!... Usa e getta!” Questa è la follia... il nuovo creato che porta in sé e per sé il proprio assassinio!
Le api morte... miele sintetico!... surrogati di frutta!.. e Topi Topi Topi... milioni miliardi... Enormi!... Più grossi di un cane! I nuovi predatori!... Dappertutto!... fogne cantine case... predatori feroci... Dappertutto!... A frotte!... Miliardi di topi di fogna enormi e feroci... Coprifuoco Lanciafiamme Fosforo Bombe!... Niente da fare!...
E’ suicidio di massa! Ma nessuno sembra volersene accorgere.

Il disinteresse non è solo dei campani, la pazzia è planetaria!

ghetti marco ha detto...

Voglio complimentarmi con ectobius per il commento, oserei dire musicale, da una sensazione di stordimento leggerlo, ansiogeno, lisergico, un mix di musica anni 70 (anni lisergici appunto) con sfumature dei Nirvana. Poi per essere uno che pensa che i commenti debbano essere brevi, direi un'inversione di rotta. Il tutto in senso positivo. Poi che la pazzia sia planetaria è fuori discussione. In questo 2009 molto probabilmente dovro' cessare la mia attivita', non per mancanza di lavoro, la mia terra potrebbe produrre di piu' di adesso, ma per le regole che mi strangoleranno, ma come me ci saranno molti altri. Ovviamente qui' dalle mie parti, le regole a noi ce le fanno rispettare. Arrivano arcigni ispettori, fanno lunghi verbali, poi se non ti adegui alle norme vigenti, delle ricche multe. Perdere il lavoro per decreto poi mi sembra davvero poco democratico. L'Italia era una repubblica fondata sul lavoro.
P.S. Ricordando un post passato Graziella, se vuoi le mie albicocche a residuo zero lo devi fare entro l'anno 2009. Saluti a tutti voi.

graziella mazzoni ha detto...

I commenti di ectobius hanno sempre qualcosa di molto..."vitale" e quest'ultimo in particolare ha effettivamente qualcosa di musicale, come dice Marco. Rischiando di apparire la saggia della situazione vorrei aggiungere che rileggendo la storia, tutte le epoche ci appaiono come drammatiche, poi l'uomo sa rialzarsi e seguendo l'istinto di sopravvivenza va avanti. Un pò di leggerezza ci puo aiutare. Comunque grazie a Marco e a Ectobius (e a Roberto) che con i loro commenti intelligenti e mai banali, riescono a rendere questo mio spazio sicuramente piu interessante.

graziella mazzoni ha detto...

Ps.per Marco
promesso che vengo a far visita alle tue albicocche. E cerca di non mollare....

ghetti marco ha detto...

Ti aspetto questo giugno allora?
Per il resto penso che mollero', ma non in silenzio. Ho scritto anche a Grillo, se mi da' un poco di spazio il mio urlo sara' piu' ascoltato, in caso contrario lo ascolteranno solo i pochi miei colleghi che sto cercando di coinvolgere, io per abitudine combatto sempre per le cose che mi interessano, ma non mi aiutano molto, specie la casta sindacale che dovrebbe almeno ascoltarmi. Ho inviato al presidente del sindacato una lettera, dalla risposta avuta deduco che nemmeno l'ha letta, poi era un mio compagno di scuola, ( a dimostrazione che non ho favoritismi). La terra è amara anche per gli agricoltori. Saluti.

graziella mazzoni ha detto...

Cerco di organizzarmi per giugno.
Se posso essere utile, sono qui.
Se ti va scrivimi qualcosa e ti aiuto a divulgarlo.

ectobius ha detto...

Grazie per i complimenti, che ho occasione di leggere solo questa mattina. Siete molto generosi e con voi mi trovo benissimo.
Marco, mi spiace molto per il tuo lavoro.
E’ pur vero che la sofferenza è sempre del singolo, ma i problemi del lavoro, già gravi per i giovani, stanno per divenire drammatici per la grande maggioranza dei lavoratori. Un po’ dappertutto nel mondo occidentale, ma ancor di più in questo nostro povero paese corrotto oltre ogni limite, diciamo fisiologico (vedi la relazione della Corte dei conti) e consegnato al governo di un malfattore che vince le elezioni anche in Sardegna.
Anche il popolo sardo che pur si era sempre distinto per dignità e forza morale!

ectobius ha detto...

Oggi, diciassette febbraio, ricorre l'anniversario del martirio di Giordano Bruno.

ghetti marco ha detto...

Grazie per la solidarieta'espressa da voi. Vi posso dire che siete i primi, anche qui da me poi la gente non è molto interessata se non è coinvolta direttamente.
P.S. per Graziella: se sei veramente interessata ad una visita a Cesena, l'indicazione giugno potrebbe essere fuorviante, in quanto ora ho la neve ancora, meglio considerare la prima 15ina di luglio, ma se vorrai ne riparliamo. Saluti a tutti.

ghetti marco ha detto...

HANNO CONDANNATO L'AVVOCATO MILLS!!
Qualcuno pensera' che non c'entri nulla con il post Amara Terramia, ma io credo invece che calzi a pennello. Ancora una volta siamo di fronte al solito teatrino fatto dal celebre duo, Ghedini-Cicchitto, questi due comici nostrani alla Gianni e Pinotto alzano la loro voce a difesa del loro Padrone ( Ghedini non ama lo si chiami datore di lavoro, Annozero di Michele Santoro insegna). Ma la cosa piu' amara è la condanna dello stesso avvocato Mills ad un risarcimento di 250.000 dollari alla Presidenza del Consiglio, ovvero al corruttore. Anche se il Lodo Alfano ha messo Berlusconi al sicuro dal processo, la condanna dell'avvocato inglese in condizioni normale porrebbe qualche interrogativo ai cittadini. Questo non puo' accadere in Italia. Un paese decisamente atipico, dove le cose importanti non sono la mafia, la corruzione,ecc...,ma i sette milioni di ascolto del Grande Fratello. Le menti sempre piu' annerite dal fumo del disinteresse, il peggior incendio possibile.Saluti.