lunedì 17 novembre 2008

Destra o Sinistra?



I roghi del casertano ieri sera erano di nuovo a Report. Testimonianze scioccanti, ma di ordinaria amministrazione per chi vive qui, nel fumo nero dei rifiuti tossici. Bravissimo l'aversano Bernardo Iovine. Quello che non mi piace sono le facce degli uomini politici. Prodi che dice di aver firmato il decreto per le aperture delle discariche prima della fine del suo governo, Berlusconi che promette la Campania pulita in pochi mesi (cosa che in parte ha fatto). Il bravo giornalista Iovine in una presentazione del suo libro Campania infelix confessò di aver scoperto quel decreto per caso, e che al telefono Prodi non si ricordava nemmeno di cosa trattasse..Comunque per non perderci in chiacchiere inutili, i colpevoli dell'olocausto campano sono due: i campani e la politica. I campani che riempiono una strada di materassi due ore dopo che è stata pulita, i campani che, tranne una piccolissima minoranza di eroi, hanno dimostrato di amare pochissimo la loro pizza e il loro mandolino. E la politica, complice silenziosa di questo olocausto, che non si è mai chiesta perchè un'emergenza durasse decenni. Allora per piacere, non parlatemi più di destra e di sinistra, di principi e di ideali, di colpevoli e innocenti, di programmi per il futuro. Almeno la dignità del silenzio e il coraggio di ammettere i propri imperdonabili errori. A partire dai campani. Insomma il concetto sarà ripetitivo ma è sempre quello: mea culpa.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao, Graziella, qui c'è la notizia secondo cui finalmente Carabinieri, Vigili Urbani e Sindaco hanno ispezionato i terreni dove bruciano ogni sera i rifiuti tossici ad Aversa, alle spalle dell'ippodromo:
http://www.pupia.tv/aversa/cronaca/3069/roghi-ciaramella-assicura-staneremo-responsabili.html
Ti prego di vigilare sul tuo blog affinchè tra qualche giorno, passata la luce dei riflettori, non ricomincino i roghi.

ghetti marco ha detto...

Oramai è vero non ci sono poi molte divisioni tra destra e sinistra,in Italia poi non ne parliamo proprio. A parte il fatto che ci sono le migrazioni in ogni legislatura,uno magari nasce a sinistra,poi cessa la legislatura a destra, non per niente un paio di ministri attuali,sia Frattini che Tremonti anni fa si candidarono con la lista Dini poi appena eletti finirono con Berlusconi,poi lo ha fatto pure Dini.il nostro politico è un circense,vive sospeso come un artista del circo sulla fune,perfettamente a suo agio sia a destra che a sinistra,oramai ha connotare le differenze resta solo l'idea che uno ha della finanza,visto che è l'unica cosa che interessa agli italiani. La sinistra cita KEYNES,quando vuole fare bella figura,la destra no,tutte le loro idee sono qui'. Saluti Graziella.

graziella mazzoni ha detto...

@marco
credo che l'ideologia abbia a che fare qualcosa con le idee.
Idee sterili, morte delle ideologie. Bentornato.

graziella mazzoni ha detto...

@ anonimo
vivere ad Aversa è come vivere in una città in guerra. Almeno per chi le cose le conosce e le vede ancora. I roghi continueranno. Siamo noi che siamo sbagliati.
Per uno che combatte, ce ne sono mille che se ne fregano.La lotta non è alla pari. Comunque il mio blog è a disposizione per qualsiasi segnalazione.

teodosio3e ha detto...

il problema della monnezza in Campania non è di questi ultimi tempi
ma da che mi ricordo io degli ultimi
cinquant'anni e la politica non ha
risolto mai nulla. per ulteriori
commenti mi troverai sul sito
www.weblionsearch.com ,ilnuovo motore
di ricerca antagonista digoogle

Anonimo ha detto...

Qui c'è la mappa dei tre maggiori inceneritori di rifiuti tossici della Campania (uno è quello di Aversa):

http://maps.google.it/maps/ms?hl=it&ie=UTF8&msa=0&msid=117825617760070479534.00045c4202041067c242e&t=h&z=12