sabato 8 novembre 2008

Ero indecisa sul post di oggi. Alla fine ho scelto di riportare due notizie che, solo apparentemente, sono lontano tematicamente e geograficamente. La prima è l'artistica iniziativa di un blog i cui ideatori hanno affisso le loro gigantografie con il loro nome e il cognome di Saviano. Significative le parole sul manifesto:"Se il caso di Saviano e di Gomorra ci mostra qualcosa, è proprio che il mondo della criminalità organizzata ha paura delle parole scritte e pronunciate in libertà." Tutto questo accade a Milano (!?) (video) L'altra notizia è il primo arresto a Napoli di un uomo che è stato colto in flagrante mentre gettava su un marciapiede rifiuti ingombranti. E' entrato in vigore il Decreto Legge 172. L'uomo arrestato ha dichiarato di non esserne a conoscenza. Adesso lo sa.

3 commenti:

andreaechorn ha detto...

Mi pare che questa legge sia una presa in giro, come mettere i militari nelle città. A che serve se si delinque altrove alle spalle di uno stato che non ha un volto?

graziella mazzoni ha detto...

A me non sembra inutile e nemmeno tutto il resto mi sembra inutile.
Se sei della zona : ti pare che oggi è tutto immobile come qualche anno fa ? Certo, non ci vorrebbe una legge per non far buttare un'armadio o un materssso a due piazze su un marciapiede, oppure bastava far rispettare le leggi già esistenti sullo smaltimento dei rifiuti ingombranti. Ma se uno non capisce, bisogna,,insistere.Ti pare?

andreaechorn ha detto...

punire in questo modo i piccoli reati sembra poter mascherare la vera realtà, un piccolo teatrino dell'arresto mentre i veri padroni dello scempio troneggiano. inoltre il decreto è valido soltanto per la regione Campania, poco convincente.