mercoledì 26 marzo 2008


"A Pinetamare i Coppola, famiglia di imprenditori molto potenti, costruì il più grande agglomerato urbano abusivo d'Occidente. Ottocentosessantatremila metri quadrati occupati col cemento, il Villaggio Coppola, appunto. Non fu chiesta autorizzazione, non serviva, in questi territori le gare d'appalto e i permessi sono modi per aumentare vertiginosamente i costi di produzione poiché bisogna oliare troppi passaggi burocratici. Così i Coppola sono andati direttamente con le betonerie. Quintali di cemento armato hanno preso il posto di una delle pinete marittime più belle del Mediterraneo. Furono edificati palazzi dai cui citofoni si sentiva il mare." " Gomorra " Roberto Saviano
Queste foto sono di LUIGI CATERINO.
Io le trovo bellissime e struggenti. Sono il ritratto di una terra ferita; ogni sfregio, ogni abuso , perde il suo innato tratto drammatico e ne acquista un altro piu poetico e malinconico .
Non a caso , sono state scelte anche per il sito di Saviano.
Ringrazio l'autore per la gentile concessione.
Il blog di Luigi " TERRAMIA " è a questo indirizzo: http://www.luigicaterino.blogspot.com/ .

2 commenti:

Valentino ha detto...

ma non doveva essere demolito?

graziella mazzoni ha detto...

solo alcune delle torri del Villaggio Coppola sono state abbattute.Ma lo scempio è ancora enorme giacchè gran parte del nostro litorale è stato cementificato.